Questo titolo per la nostra rivista vuole chiaramente onorare la meravigliosa raccolta di Italo Calvino “ti-con-zero” sostituendo vi ( di Valerio, l’autore ) alla t di tempo; la simbologia matematica indica con t0 l’inizio di un esperimento di fisica o il momento in cui iniziamo a rilevare un fenomeno naturale; V0 è giocosamente l’inizio di un soggetto.

Ticonzero era anche una nota rivista di management, economia, società che ora pare essere scomparsa o essersi evoluta in qualche forma digitale, eterea o iniziatica. Dunque V0 vuole anche essere scherzosamente una sfida.

Attualmente la mia intenzione, come suo unico autore e fondatore, si può delineare felicemente come una semplice volontà di scrivere riguardo a qualche tematica: non importa si tratti di attualità, scienza, economia, letteratura, filosofia, musica, cinema, o a qualche nuova commistione di generi o categorie, specie, reami, nomi, cose, città.

Viconzero inoltre è applicabile anche al concetto di velocità, simbolicamente il momento iniziale di un movimento. Forse esiste nella realtà solo la velocità, mentre tempo e spazio sono due astrazioni, dal cui rapporto nasce il movimento del Reale.

Ci sarà spazio per battute, ironia, comicità ma questo può essere accettabile, alla mia età, solo in raro stato di grazia altrimenti, se forzato, diventa immediatamente tristissimo, come chi insisteva a raccontare barzellette agli zerbini.

Non sono un mercante, per origini antropologiche ma parlerò anche di mercati naturalmente, in chiave geopolitica e tecnologica. Essendo che con la cultura non si mangia, oppure si diventa milionari, per ora tiro a campare proponendo innovativi servizi di marketing immobiliare, circondato da giovani ingegneri serissimi e politecniche startuppare del Polihub.

Questa è una presentazione quindi si, è doverosamente pomposa e autoreferenziale. Ora, da vista con lago, brindo al momento !